Cos’è la chiesa?

  • di
Cos'è la chiesa cattolica?
  • Save

Cos’è la chiesa? È comune per le persone usare il termine “chiesa” per riferirsi all’edificio; l’infrastruttura dove frequentano per incontrarsi con Dio, ma la verità è che questa definizione non è corretta.

Possiamo affermare senza imbarazzo che la chiesa è una comunità di fedeli che professano la loro fede in Gesù Cristo e nella sua risurrezione.

Coloro che per primi si definirono “cristiani” ad Antiochia, poco dopo la conversione di san Paolo. La Chiesa è nata per continuare la missione di salvezza di Gesù, che prima di salire al cielo ha affidato ai suoi discepoli, i dodici apostoli, il compito di essere suoi testimoni “fino ai confini della terra” e di annunciare la “buona novella”. , il Vangelo, a tutti i popoli.

La Chiesa, nata in ambiente ebraico, si è diffusa anche tra i pagani; Dopo accese discussioni, gli apostoli decisero di non obbligare più i cristiani ad osservare molte delle regole stabilite dalla legge di Mosè (come la circoncisione ei sacrifici animali). Dapprima gli apostoli pregarono insieme ai giudei nel tempio di Gerusalemme; poi, dopo forti contrasti con la comunità ebraica, iniziarono a celebrare liturgie e preghiere separate nelle case dei cristiani che potevano ospitarli.

Etimologia

L’origine della parola Chiesa deriva dalla parola greca “Ekklesia”, che significa “assemblea” o “convocazione”, “convocare”.

L’espressione è ripresa nelle parti più recenti dei Settanta (la versione greca della Bibbia) come controparte dei termini ebraici qāhāl e ‛ēdāh, con il significato di “raduno” del popolo ebraico, raduno religioso e politico a lo stesso tempo. Pertanto, è nella Settanta che il termine ἐκκλησία inizia ad acquisire un significato specificamente “culturale e giuridico” in greco.

Gli scrittori del Nuovo Testamento non hanno derivato questo termine dal suo uso in Grecia, ma proprio dalla Settanta.

Seguendo l’ordine canonico, la prima menzione del termine ἐκκλησία nella Bibbia greca si trova in Deuteronomio, 4.10, dove curiosamente i Settanta scrivono tei hemérai tés ekklesías (“il giorno dell’assemblea”), senza una precisa conferma nel canone masoretico , forse a ciò indotto dall’uso dell’imperativo haqhēl, “raccoglie” (dalla stessa radice di qāhāl).

Altri passi del Deuteronomio che usano l’espressione ἐκκλησία sono 9.10 e 18.16, ma si veda anche il Primo Libro dei Re, 8.65. Quando è seguito dal genitivo “del Signore”, ἐκκλησίαν κυρίου (“assemblea del Signore”), traduce il termine ebraico קהל יהוה (Deuteronomio, 23,2 ss; Michea 2,5). È interessante, tuttavia, che l’originale greco degli Atti chiama ἐκκλησία il raduno dei cittadini di Efeso nel teatro della città: “Intanto, chi gridava una cosa, chi un’altra; infatti, l’assemblea era confusa; e il maggioranza non sapeva perché si erano messi insieme”, in questo caso non in modo religioso ma puramente civile (19,32).

La Settanta usa anche un secondo termine per tradurre il concetto ebraico di “popolo di Dio”, συναγωγή (sunagōgē), “raduno”, “assemblea”, quindi “sinagoga”, che non è quasi mai usato nel Nuovo Testamento per riferirsi ai cristiani , perché già indicava la comunità ebraica e il suo luogo di culto.

Come affermato da EW Bullinger, questa parola era usata per qualsiasi tipo di assemblea, ma soprattutto per le assemblee di cittadini, o di una parte di esse, “cittadini”.

Nel Nuovo Testamento è usato 115 volte, di cui solo 3 è tradotto come “assemblea”, mentre 112 come “chiesa”. Basta dare un’occhiata alle tre volte in cui viene tradotto “assemblea” per capire che non viene utilizzato esclusivamente per le assemblee cristiane.

Infatti in Atti 19, a proposito di una manifestazione contro Paolo avvenuta ad Efeso, è scritto:

Atti 19:32, 35, 39, 41

“Intanto alcuni gridavano una cosa, altri un’altra, tanto che l’incontro [in greco “ekklesia”] è stato confuso e i più non sapevano perché si erano radunati. … Dopo aver calmato la folla, il Cancelliere disse [all’assemblea]: «… Se poi hai qualche altra richiesta da fare, sarà risolta nell’assemblea ordinaria [greco “ekklesia”]. … E dette queste cose, sciolse l’incontro [greco “ekklesia”]”.

Da questo passo segue che la parola “ekklesia” era usata per i non cristiani e, come in questo caso, anche per le assemblee anticristiane.

È evidente che il significato generale della parola “ekklesia” è “assemblea” anche per l’uso che se ne fa nei LXX, dove è usato 71 volte, il tutto come traduzione della parola ebraica “qahal”, che significa «convocare un’assemblea, un atto; un’assemblea, una congregazione, una convocazione; un’assemblea in senso lato, o di molti uomini, di molte truppe, di molte nazioni, di molti uomini malvagi, di molti uomini pii, ecc. ”.

Per concludere, quindi, il significato generale della parola “ekklesia” è “assemblea”. Questa parola non era usata esclusivamente per le assemblee cristiane, né per gli edifici che ospitavano queste assemblee. Al contrario, era un termine generico usato per qualsiasi tipo di assemblea.

Nuovo Testamento

Dopo aver visto il significato generale della parola “ekklesia”, è tempo di vedere cosa significa nella Parola di Dio e specialmente nei passaggi della Parola che si riferiscono all’età della grazia (cioè in Atti ed Epistole 5 ) in cui viviamo.

Sebbene questa parola significhi anche qui assemblea, questa volta è un’assemblea specifica, che ha come membri TUTTI coloro che sono rinati, cioè tutti coloro che hanno confessato il Signore Gesù con la loro bocca, e hanno creduto nel tuo cuore. Dio lo ha risuscitato dai morti (Romani 10:9).

Un altro termine che la Bibbia usa per definire tutti coloro che nel mondo credono in Cristo è “corpo” o “corpo di Cristo”. Leggendo vari brani della Parola di Dio, possiamo renderci conto che “la chiesa” e “corpo” o “il corpo di Cristo” sono sinonimi che vengono utilizzati per definire la totalità dei credenti in Cristo. Quindi, a partire da 1 Corinzi 12:27, Colossesi 1:18, Efesini 1:22-23 leggiamo:

Sono tutti i credenti insieme che compongono il cosiddetto corpo di Cristo.

La Bibbia non dice che in questo luogo c’è un corpo e in quel luogo un altro. Né dice che questa confessione religiosa è un corpo e che questa confessione è un altro corpo. La Bibbia non fa distinzioni in base alla religione, al colore, alla classe, al luogo in cui vivi o per qualsiasi altro motivo.

Tenendo conto di questo significato, la definizione di Chiesa corrisponderebbe alla comunità cristiana che deriva dalla stessa confessione; un gruppo di persone che frequentano il tempio per pregare e compiere determinati riti come la messa. Tuttavia, le scritture non fanno distinzione tra plurale e singolare, quindi “Chiesa” potrebbe riferirsi a diverse congregazioni.

Cattolico

La Chiesa cattolica è la comunità cristiana fondata da Cristo; affidato a Pietro e agli altri apostoli per dirigere e diffondere gli insegnamenti di Gesù Cristo. Sulla base di tale premessa, questa chiesa si considera l’unica autentica congregazione cristiana.

Dopo che Pietro fu nominato da Gesù capo della Chiesa, prestò servizio presso la Sede di Roma fino alla fine del I secolo Da allora il vescovo di Roma, il Papa, è stato considerato il diretto successore dell’apostolo Pietro; un’entità cristiana che ha l’autorità di governare la Chiesa cattolica dalla Santa Sede.

Cristiano

La chiesa cristiana o cristianesimo comprende tutti i credenti nella vita e negli insegnamenti di Gesù di Nazareth; È il flusso religioso più esteso al mondo, con oltre 2,5 miliardi di seguaci. Da esso sono emersi vari rami che hanno interpretato ed espresso in modo diverso gli elementi del libro sacro (Bibbia).

Cattolicesimo, ortodossia e protestantesimo sono i filoni principali del cristianesimo; di cui il primo è il più numeroso. Uno degli aspetti più rilevanti che differenzia queste confessioni è la loro posizione nei confronti del Papa; Dalla Riforma radicale nel XVI secolo, i protestanti non riconoscono l’autorità del papa, mentre i cattolici la mantengono.

Domestico

Fin dall’inizio del cristianesimo, le famiglie hanno costituito una parte importante di questa religione; poiché la casa è dove inizia l’insegnamento della fede cristiana, con i genitori che sono i primi incaricati di trasmettere questa conoscenza ai loro figli.

Pertanto, la chiesa domestica è considerata la fede cristiana presente in tutte le famiglie, comunità e parrocchie che vivono secondo la parola di Dio. Le famiglie che pregano insieme, frequentano regolarmente la messa ed evitano cattivi pensieri possono essere considerate una chiesa domestica.

Episcopale

Episcopal è il nome dato alla Chiesa nazionale degli Stati Uniti, che deriva dalla comunione anglicana. Prima della Guerra d’Indipendenza questa Chiesa doveva accettare la supremazia del monarca britannico; Dopo la sconfitta britannica e la firma del trattato di pace, gli Stati Uniti ottennero finalmente la propria indipendenza non solo politica ma anche religiosa.

Va notato che questo processo fu lungo e complicato, perché gli inglesi non accettarono la consacrazione di vescovi anglicani che non giurarono fedeltà alla corona britannica. Tuttavia, lo Scottish Episcopal College acconsentì a consacrare il primo vescovo americano; da allora la successione apostolica negli Stati Uniti proviene dai Vescovi di Scozia.

Cos'è la Chiesa Episcopale
  • Save
Cos’è la Chiesa Episcopale

Metodista

La Chiesa metodista o metodismo era un movimento cristiano emerso durante il XVIII secolo nel Regno Unito; guidato da John Wesley, suo fratello Charles Wesley e George Whitefield. L’idea originale di questi giovani era quella di rinnovare alcuni principi della chiesa anglicana, dopo uno studio approfondito delle sacre scritture e l’analisi del loro impatto sulla vita quotidiana.

Settimanalmente questi personaggi, insieme ad altri studenti, si incontravano negli spazi dell’Università di Oxford per dibattere sulla vita cristiana; che visitava anche i poveri e gli ammalati. Tuttavia, John Wesley non si aspettava che la sua idea si evolvesse in una nuova denominazione cristiana, che sarebbe stata predicata all’aria aperta dai primi metodisti.

Riformato

Questo termine è stato utilizzato erroneamente per denominare tutte le chiese protestanti sorte nel XVI secolo, dalla radicale riforma. Ma la verità è che questo nome dovrebbe essere attribuito esclusivamente alle chiese cristiane che erano guidate da Giovanni Calvino.

Sulla base di questo, possiamo dire che il Calvinismo fu il movimento responsabile della creazione della Chiesa Riformata; un sistema teologico iniziato in Svezia che caratterizzò la seconda fase del protestantesimo, dopo l’espulsione di Martin Lutero dalla confessione cattolica.

La dottrina di questa chiesa si basa sulla sovrapposizione della Bibbia a qualsiasi altra affermazione, la fede in Cristo e il suo ruolo di unica autorità davanti alla chiesa; quindi, questa corrente religiosa non crede in persone o gruppi che hanno ricevuto il potere dell’autorità attraverso la rivelazione diretta.

Avventista

Le idee di William Miller, principalmente la sua predizione della seconda venuta di Gesù Cristo, hanno permesso l’inizio del movimento millerita. Questo movimento guidato da Miller finì dopo la Grande Delusione e la stragrande maggioranza dei suoi seguaci, inclusa Ellen Gould White, lo abbandonò.

Dopo questo evento storico, Ellen G. White ha affermato di avere importanti rivelazioni grazie al suo dono di profezia, diventando le fondamenta del movimento avventista. I rappresentanti dell’Avventismo conclusero che Miller non aveva interpretato correttamente gli eventi nel libro di Daniele e stabilirono che la venuta di Gesù Cristo è imminente.

Primitivo

La chiesa primitiva comprende il periodo compreso tra l’età apostolica e il Primo Concilio di Nicea; date in cui il cristianesimo non era ancora stato stabilito come religione ufficiale dell’Impero Romano.

Prima del cristianesimo le persone adoravano gli dei o imperatori della città, tribù o paese a cui appartenevano; fondamentalmente l’umanità era divisa in base alla razza o alla classe sociale. Con l’arrivo del cristianesimo, le persone avevano la libertà di appartenere o meno a questa religione, indipendentemente dalla loro razza o status sociale.

Durante i primi tre secoli, i cristiani furono perseguitati, minacciati e puniti per le loro credenze; tuttavia, sapevano perdonare i loro avversari e non si vendicavano mai contro di loro. Inoltre, questa religione era anche caratterizzata da un’ospitalità indiscriminata verso i malati e dall’autocontrollo dei desideri sessuali.

Presbiteriano

La rilevanza dell’autorità del papa e l’istituzione di un governo piramidale nella chiesa furono alcuni dei fattori che portarono alla Riforma protestante nel XVI secolo. Questo movimento ebbe anche un’influenza significativa in Scozia; paese dove sorse la chiesa presbiteriana.

Alcune delle idee protestanti del calvinismo furono ascoltate da John Knox, un prete cattolico scozzese che decise di recarsi a Ginevra per incontrare personalmente Giovanni Calvino e imparare da lui.

Al ritorno in Scozia, Knox iniziò a predicare i principi che rifiutavano gli abusi commessi dalla chiesa romana e presto ottennero molta popolarità. I suoi sforzi furono ripagati e finalmente nel 1560 fu ufficialmente istituita la chiesa presbiteriana. Storia della Chiesa Presbiteriana.

Battista

La chiesa battista è un movimento evangelico, quindi dobbiamo iniziare con una comprensione di quel concetto. L’evangelismo è un movimento nato dalla radicale Riforma anabattista del XVI secolo; allora i credenti di questa corrente religiosa erano chiamati anabattisti.

Anni dopo, precisamente nel 1609 durante l’età moderna, l’inglese John Smyth diede inizio al movimento battista; la fondazione della prima chiesa battista e il battesimo di 36 credenti fu considerato l’inizio di questa nuova dottrina cristiana.

Ormai gli appartenenti a questa religione avevano già smesso di chiamarsi “anabattisti”, poiché era un termine assegnatole dai loro oppositori.

Bizantino

La Chiesa Bizantina o anche conosciuta come Chiesa d’Oriente, era la congregazione cristiana formatasi durante l’Impero Bizantino. L’espansione di questo impero permise al cristianesimo di diffondersi in tutta Europa. Tuttavia, la religione ufficiale all’epoca era il paganesimo ei suoi rappresentanti si sentivano minacciati dalla nuova ideologia.

Nel 313 d.C., l’imperatore Costantino emanò l’Editto di Milano, una legge che stabiliva la libertà di culto e poneva fine alla persecuzione dei cristiani. A sua volta, su Bisanzio costruì la città che sarebbe diventata l’Impero d’Occidente, che chiamò Costantinopoli in suo onore.

Anni dopo, l’imperatore Teodosio divise l’Impero in quello d’Occidente e quello d’Oriente, la cui capitale era la città di Costantinopoli. Quanto alla religione, durante questo governo Teodosio promulgò l’Editto di Tessalonica; un documento che dichiarava il cristianesimo religione ufficiale di questo Impero e vietava il paganesimo.

Le differenze dogmatiche e gli interessi politici da parte della Chiesa Romana, furono fattori scatenanti dello Scisma d’Oriente; costituì un trattato che divideva ufficialmente il cristianesimo in Chiesa cattolica apostolica romana, che dipendeva dall’autorità del Papa, e Chiesa ortodossa orientale, che era fedele all’autorità del Patriarca di Costantinopoli.

Copto

L’influenza del cristianesimo nei paesi di lingua araba ha permesso la formazione della Chiesa copta o Chiesa copta ortodossa di Alessandria; una delle più antiche congregazioni cristiane fondata in Egitto. L’origine di questa chiesa risale ai tempi di Marco Evangelista, considerato dai copti il ​​primo papa di Alessandria.

A causa di controversie teologiche e dogmatiche, la Chiesa copta si è separata dalle altre confessioni cristiane durante il Concilio di Calcedonia e fino ad oggi questa congregazione non comunica con le chiese ortodosse europee né riconosce l’autorità del Patriarca di Costantinopoli.

Quadrangolare

Le visioni del canadese Aimee Semple McPherson, gli hanno permesso di trovare un’altra interpretazione al racconto biblico di Ezequiel. In questo frammento Ezechiele parla di quattro esseri viventi, che sono stati intesi da McPherson come quattro aspetti principali della vita e dell’opera di Dio; Da qui il termine “Quattroquadrato” che fu assegnato a questa chiesa.

I quattro aspetti incorporati da questa dottrina parlano di Gesù Cristo come l’unico mezzo di salvezza; la capacità di Cristo di battezzare i suoi credenti mediante lo Spirito Santo; Gesù Cristo come guaritore di tutte le nostre malattie e peccati; e il ritorno di Gesù come Re dei re.

Questa donna evangelista generò molte polemiche, che diedero inizio al movimento Foursquare nel 1921 e all’inaugurazione della sua prima chiesa nel 1923 nella città di Los Angeles, in California.

Di Scientology

La Chiesa di Scientology è stata inaugurata nel 1954 dallo scrittore di fantascienza e fantasy Ron Hubbard. Inizialmente il progetto riguardava un sistema di psicoterapia chiamato Dianetics, basato su alcuni principi di Sigmund Freud; che fallì e fu trasformata in un affare religioso da Hubbard.

Scientology ha alcune somiglianze con il Dharma, affermando che gli umani sono esseri spirituali che hanno dimenticato la nostra natura ei nostri scopi nella vita; Per incontrarci di nuovo dobbiamo passare attraverso un metodo chiamato auditing, che è una sorta di regressione che ci permette di ricordare eventi traumatici della nostra vita passata per liberarci dai loro fardelli.

Evangelico

Le chiese evangeliche sono caratterizzate dal mantenimento delle dottrine del cristianesimo primitivo e della Bibbia come la massima autorità della loro fede. Inoltre, rifiutano alcuni principi del cattolicesimo, del luteranesimo e del calvinismo.

Un aspetto che differenzia questa confessione cristiana dalle altre è il processo di evangelizzazione, che consiste nel predicare o diffondere la parola di Dio con lo scopo di trovare la salvezza.

Cos'è la chiesa evangelica
  • Save
Cos’è la chiesa evangelica

Pentecostale

L’evangelizzazione è derivata in molte altre correnti o rami, essendo le Chiese evangeliche pentecostali parte di esse. Questo ramo enfatizza la manifestazione terrena dello Spirito Santo; la presenza di Dio in un corpo può consentire la comprensione di altre lingue, la rivelazione di profezie, la guarigione di malattie e il successo negli aspetti quotidiani della vita.

Questa caratteristica del Pentecostalismo è registrata durante il XX secolo, quando alcuni membri del movimento wesleyano iniziarono a parlare altre lingue, che associarono all’evidenza biblica di essere stati battezzati dallo Spirito Santo. I credenti affermavano che questo dono che era stato loro fatto avrebbe permesso loro di vivere come apostoli e di partecipare ai ministeri.

Luterana

La Chiesa evangelica luterana fa parte delle denominazioni cattoliche protestanti, che si identifica con la teologia di Martin Lutero. L’unione di tre Chiese luterane negli Stati Uniti ha dato origine nel 1988 a questa vasta congregazione; che non va confusa come setta o nuova denominazione, ma come adattamento attuale della vecchia chiesa cristiana.

La chiesa luterana afferma e insegna ai suoi credenti che la parola di Dio o la Bibbia è l’unica verità assoluta sulla Terra e il suo studio permette la salvezza. Inoltre, questa chiesa crede che Dio sia rappresentato in tre modi: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo; un aspetto che viene rifiutato da altre confessioni come quella ortodossa.

La Chiesa evangelica luterana predica anche sul peccato dell’uomo; afferma che siamo tutti peccatori dalla nascita ed è la ragione del male che esiste nel mondo. Allo stesso modo, i luterani insegnano che la Legge di Dio richiede pensieri e azioni perfetti, che non possono essere adempiuti dall’uomo e sono quindi condannati.

Apostolico

L’origine della Chiesa Neo-Apostolica risale al 1830 in Gran Bretagna, durante un movimento di riforma alla ricerca di un nuovo senso dello spirito santo. Tuttavia, la sua fondazione non fu ufficiale fino allo scisma avvenuto ad Amburgo nel 1863; dopo alcuni disaccordi in termini di definizioni che erano state fatte delle Sacre scritture.

Le dottrine di questa Chiesa coincidono con alcune credenze di altre congregazioni evangeliche; come la morte di Gesù Cristo come compensazione dei nostri peccati, la seconda venuta di Gesù sulla Terra, la rinascita dell’uomo attraverso il battesimo e l’adempimento dei comandamenti.

Nel Medioevo

Di tutte le tappe che hanno segnato la storia, il Medioevo è stato il periodo in cui la Chiesa ha avuto il ruolo più importante. Durante l’XI secolo si affermò il cristianesimo in Europa, per il fatto che la maggior parte della popolazione era cristiana; quindi, la Chiesa medievale era immersa in molti aspetti politici e sociali, anche quando esistevano altri credi.

Ma nonostante il successo della comunità cristiana in questo momento, fu colpita dallo scisma d’Oriente. Questo documento che fu promulgato stabiliva che la comunità cristiana d’Occidente, che rimaneva ancora fedele all’autorità del Papa, sarebbe stata divisa dalla congregazione cristiana d’Oriente, che avrebbe riconosciuto solo l’autorità del suo patriarca.

Feudale

Dopo lo scisma d’Oriente, il cristianesimo fu diviso; L’Oriente era sotto la comunione della Chiesa ortodossa orientale, mentre l’Occidente è rimasto fedele alla dottrina della Chiesa cattolica romana. Al di là della teologia che differenziava queste due congregazioni, il potere feudale acquisito dalla Chiesa d’Occidente segnò una pietra miliare nel Medioevo.

Questa istituzione religiosa in Occidente era strettamente legata al feudalesimo; possedeva vasti appezzamenti di terreno e riceveva come decima un decimo dei raccolti della gente. Allo stesso modo, i nobili avevano il diritto di appartenere al clero; nome che aveva ricevuto il gruppo dei rappresentanti della chiesa cattolica.

Un altro fatto che ha caratterizzato la Chiesa cattolica durante il feudalesimo era il suo potere sul re; l’autorità di questa istituzione non poteva essere messa in discussione, respinta o spostata.

Gnostico

Gnostico deriva dalla parola “gnosi”, che significa “conoscere” o “conoscenza” ed è alla base dello gnosticismo. Questa dottrina è nata da idee ebraiche e cristiane durante il I e ​​il IV secolo; i gruppi che lo praticavano ponevano grande enfasi sulla conoscenza al di là delle credenze e delle tradizioni stabilite a quel tempo, che ebbero un grande impatto sulla chiesa cristiana.

Gli gnostici associavano il bene allo spirito e alle cose nascoste; mentre l’esistenza della materia era vista come l’inizio del male. Questo concetto è stato applicato a Dio, un essere supremo e nascosto, ma che era anche una divinità malvagia in quanto responsabile della creazione dell’Universo.

Gli gnostici avevano la convinzione che la salvezza non si ottiene mediante la fede in Cristo, difendevano che solo l’essere umano poteva salvarsi attraverso la conoscenza assoluta del divino.

Greco-ortodosso

La Chiesa greco-ortodossa fa parte della religione ufficiale della Grecia, composta attualmente da oltre 9 milioni di fedeli. Questa chiesa era sotto l’autorità del Patriarca di Costantinopoli; ma alla fine della guerra contro i Turchi, questa istituzione ecclesiastica fu separata da questa giurisdizione nell’anno 1833, che non fu approvato fino al 1850.

Durante la seconda guerra mondiale questa chiesa fu fortemente colpita, principalmente dal gran numero di morti di sacerdoti. Fortunatamente la collaborazione dello Stato, dei media, delle fondazioni apostoliche e delle opere caritative ne hanno permesso il recupero.

Gotico

Il romanticismo è sostituito dall’arte gotica dopo il suo arrivo a metà del XII secolo; che generò un grande impatto sull’architettura delle cattedrali di Parigi e del resto dell’Europa occidentale fino alla fine del XV secolo, quando fece la sua comparsa il Rinascimento.

Il movimento gotico nacque a seguito di una riforma religiosa, che rifiutava gli eccessi decorativi che erano stati usati durante il Romanticismo nella costruzione delle Chiese.

Questo nuovo stile artistico aveva lo scopo di ridurre il degrado morale della chiesa, ripristinarne la purezza ed evitare l’uso di elementi che potessero distrarre il monaco durante la sua preghiera. Tuttavia, questi obiettivi non furono raggiunti, poiché il tempo dimostrò che le opere dell’arte gotica erano tanto ostentate quanto quelle criticate dai loro rappresentanti.

Quanto alle caratteristiche delle cattedrali costruite in questo periodo, sostituiamo l’orizzontalità con la verticalità; una qualità che doveva dare un senso ascendente alla struttura, come se si stesse dirigendo verso il cielo. Inoltre, l’uso di pietre scolpite e vetrate è stata la principale risorsa per queste costruzioni.

Gregoriano

Il feudalesimo fu un’epoca caratterizzata da una rigida distribuzione degli strati sociali. I feudatari avevano potere sulle risorse dei più poveri e progressivamente furono coinvolti in altri aspetti sociali come la chiesa.

La chiesa durante il feudalesimo ebbe una profonda crisi; era immersa nella corruzione, per il desiderio di ottenere i beni temporali (materiali) della Terra. Alcuni dei vizi che si verificarono nella chiesa in questo periodo furono la simonia, i nicolaiti e la dotazione laica.

Negli anni successivi, papa Niccolò II stabilì alcune misure affinché questi vizi nella chiesa fossero diminuiti; riuscì ad organizzare il conclave, un nuovo modo di eleggere il papa.

Infine nell’anno 1075 papa Gregorio VII promulgò gli ideali della Riforma Gregoriana nel “Dictatus Papae”. Questo documento dettagliava l’autorità del Papa su nobili e re, solo lui avrebbe avuto il potere di assegnare incarichi; il carattere obbligatorio del celibato apostolico e la divisione degli affari ecclesiastici e statali.

Imperiale

La Chiesa Imperiale ha attraversato il periodo dall’Editto di Milano nel 313 d.C. al 476 d.C.; che fu governata da Costantino I dalla sua vittoria nel 306 d.C. fino alla sua morte nel 337 d.C.

In questo periodo la chiesa raggiunse un posto molto privilegiato, poiché Costantino era l’imperatore incaricato di dichiarare ufficiale questa religione e di vietare la persecuzione dei suoi seguaci attraverso l’Editto di Milano. I cristiani che erano stati umiliati sono stati restituiti alle loro case e ricostruiti i loro templi.

Un altro fatto importante che ha segnato questo periodo storico è stata l’abolizione della crocifissione come pena di morte, poiché la croce è stata adottata come simbolo per identificare il cristianesimo. Inoltre, l’infanticidio fu sradicato e furono vietati i combattimenti tra gladiatori come attrazione.

Nonostante l’influenza positiva che l’instaurazione del cristianesimo ebbe sullo Stato, purtroppo l’impero finì come molti dei principi di questa religione. Le persone buone e cattive cercavano posizioni nella chiesa per ottenere influenza sociale e politica, posizioni che erano molto facili da ottenere; presto la chiesa imperiale fu inondata di mondani e ipocriti.

Invisibile

Per entrare nel contesto è conveniente porci la seguente domanda: cosa significa che la chiesa è sia visibile che spirituale? Partendo da questo punto possiamo dire che la chiesa visibile sono tutti gli elementi di cristianesimo che possiamo osservare; come il tempio, il gruppo di persone che fanno parte di una chiesa locale, la messa o coloro che professano la fede di Cristo.

Quindi, ogni volta che qualcuno si chiede cos’è la chiesa come tempio? Possiamo spiegarvi che è la Chiesa visibile o l’infrastruttura dove si verificano tutti i culti religiosi.

Quando parliamo di chiesa invisibile o spirituale, invece, ci riferiamo a tutti i credenti che mantengono un legame vitale e celeste con Dio; Sia che frequentino o meno la chiesa visibile, la loro fede in Dio è così potente che hanno una relazione genuina con lui.

E l’inquisizione

L’Inquisizione o Santa Inquisizione era un tribunale istituito dalla Chiesa cattolica in collaborazione con l’autorità civile; La sua fondazione risale all’anno 1184 in Francia e il suo obiettivo era quello di indagare, monitorare e condannare l’eresia legata alla Chiesa che persisteva in quel momento.

Tutte le persone che andavano contro le credenze cattoliche, rifiutavano di appartenere a questa religione, praticavano la stregoneria o appartenevano ad un altro culto furono accusate di essere eretiche; la punizione nella maggior parte dei casi era la pena di morte o la tortura.

Gesuita

Gesuiti è il nome dato ai membri della Compagnia di Gesù, un ordine religioso cattolico fondato nel 1534 da Ignacio de Loyola e altri studenti di filosofia di Parigi. Loyola, che combatté nelle truppe di Carlo I, era determinato a servire le anime e per raggiungere il suo scopo iniziò profondi studi teologici e filosofici.

Lungo la strada, Loyola incontrò più persone che erano d’accordo con la sua idea di sviluppare una spiritualità moderna, che divennero suoi compagni di classe. A sua volta, questo gruppo religioso era caratterizzato dall’assoluta obbedienza alla gerarchia della Chiesa romana; che permise loro di ottenere il riconoscimento di Papa Paolo III.

Tuttavia, la chiesa aveva le sue intenzioni riguardo a quel permesso che aveva concesso alla Compagnia di Gesù. In quel periodo il cristianesimo presentava una profonda instabilità, il movimento di riforma che Martin Lutero aveva scatenato mise a rischio la Chiesa romana, che portò alla nascita di altre confessioni religiose.

Ma vista la fedeltà che i gesuiti avevano dimostrato, il Papa vide l’opportunità di avviare una controriforma utilizzando la Compagnia di Gesù come risorsa principale; Fu allora che questa istituzione partecipò al Concilio di Trento ei suoi membri divennero i miliziani della Chiesa romana per superare i limiti imposti dagli altri ordini.

Maradoniana

La chiesa di Maradona è una parodia religiosa creata dai fan del calciatore Diego Maradona. Questa chiesa è nata da uno scherzo, che consisteva nel festeggiare il compleanno del prestigioso calciatore.

Tuttavia, altri ammiratori tra cui Alejandro Verón e Federico Canepa hanno dato maggiore importanza a questa idea; finché finalmente il 30 ottobre 1998 riescono a fondare questo nuovo movimento religioso.

I seguaci di questa chiesa considerano Diego Maradona un Dio, sia nel calcio che nella sua religione. Inoltre, affermano che l’obiettivo di questa congregazione è mantenere l’eredità di questo ex calciatore e preservare le sue imprese nella storia del calcio.

Militante

La chiesa militante si riconosce anche con il nome di “pellegrino”. Questa chiesa, insieme a quella trionfante e purgante, costituisce gli stati che compongono la Chiesa cattolica, secondo la dottrina enunciata dal Concilio Vaticano II da papa Giovanni XXIII.

In termini generali, questa chiesa militante si riferisce alla congregazione dei cristiani fedeli che sono nel mondo terreno e ne evitano le tentazioni; percorrono un cammino che li porterà alla Chiesa Trionfante per godere della vita eterna.

Mormone

“Chiesa mormone” è il nome informale della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. La sua storia inizia con un giovane americano di nome Joseph Smith, confuso dalla diversità di opinioni religiose che esisteva nel XIX secolo.

Smith inizia a studiare la Bibbia nel tentativo di trovare le linee guida corrette della religione cristiana; ma poi decide di rivolgersi direttamente a Dio per ricevere risposte concrete. Il Signore appare a Giuseppe in risposta alla sua richiesta, assegnandogli il compito di restaurare la chiesa che era stata originariamente fondata.

Nell’anno 1823 tramite un messaggero celeste, Dio inviò a Giuseppe la posizione di alcuni scritti che furono sepolti; questi documenti contenevano la storia del cristianesimo in Nord America. Grazie al potere di Dio, Joseph è in grado di tradurre queste scritture, che appartenevano a un profeta di Dio chiamato “Mormone”.

Joseph ricevette l’autorità di celebrare varie ordinanze religiose e, seguendo le istruzioni del Signore, fondò la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni nel 1830; lo stesso anno in cui pubblicò il Libro di Mormon.

Novohispana

La chiesa novoispanica si riferisce al movimento religioso presente durante il Vicereame della Nuova Spagna, tra il XVI e il XIX secolo. In questo periodo la chiesa ebbe molto risalto grazie al Regio Patronato, permesso che il Papa concesse ai re affinché potessero amministrare gli affari ecclesiastici del loro impero.

L’insediamento degli spagnoli in Nord America, ebbe una grande influenza anche sui costumi e le credenze delle popolazioni che abitavano quelle terre; Attraverso l’istruzione obbligatoria, i colonizzatori instillarono la religione cattolica negli indigeni, che fino ad allora credevano solo in altri dei e rituali.

Un evento che segnò il Vicereame della Nuova Spagna fu l’apparizione della Vergine di Guadalupe in Messico; Questo evento avvenne nel 1531, durante le tensioni religiose sorte in queste terre a causa della distruzione e dello squilibrio che la colonizzazione spagnola aveva provocato.

Da allora, questa Vergine divenne un importante simbolo della cultura messicana e dell’evangelizzazione del Vicereame.

Maranatha

La parola Maranatha ha origine aramaica e significa “Il Signore viene”, quindi questa chiesa è la rappresentazione di una chiamata o convocazione allo Spirito Santo. Il lavoro di questa istituzione iniziò nel 1972, durante piccoli incontri religiosi a Chicago; poi nel 1992 è stata fondata la prima Chiesa Maranatha negli Stati Uniti.

Questa comunità si è gradualmente diffusa in altri paesi, contando attualmente più di 700 chiese in tutto il mondo. Le sedi negli Stati Uniti, Venezuela e Brasile sono quelle con il maggior numero di membri.

Nuovo Testamento

La Bibbia è composta da una prima parte chiamata Antico Testamento, che raccoglie tutti gli eventi storici accaduti prima della venuta di Gesù Cristo, dalla creazione del mondo al rapporto di Dio con Israele e alla vita dei profeti.

Il Nuovo Testamento è il nome dato alla seconda parte della Bibbia; una raccolta di scritture basate sulla vita, l’opera e la morte di Gesù Cristo, che include anche alcuni eventi dei primi decenni del cristianesimo. La Chiesa che obbedisce e predica la dottrina stabilita in questo Testamento si chiama “Nuovo Testamento”.

Questa chiesa usa solo il Nuovo Testamento perché è dove appare la volontà di Gesù Cristo di creare una Chiesa, prima di queste scritture non c’era traccia di questa congregazione cristiana.

Secondo Papa Francesco

In diverse occasioni Papa Francesco ha predicato che la Chiesa deve restare sempre aperta; Questo segno simboleggia la disponibilità della Chiesa ad accogliere tutti i suoi credenti, anche quelli che non avevano avuto contatti con essa ma vogliono aderire.

Inoltre, papa Francesco sottolinea il coraggio che hanno avuto i predicatori nell’evangelizzare in epoca apostolica; un periodo di molte avversità, dovute principalmente al rifiuto e alle persecuzioni subite dai cristiani. Il Papa usa questa riflessione per indicare ai seguaci di Dio che non devono aver paura di predicare e credere.

Terzo mondo

Il Movimento Sacerdotale per il Terzo Mondo (MSTM) è stata una corrente riformista che ha cercato di rinnovare la liturgia della Chiesa e la sua posizione rispetto alla situazione economica e sociale dei paesi del terzo mondo; un progetto ecclesiastico che era già stato stabilito da papa Giovanni XXIII al Concilio Vaticano II, ma che non poté essere portato a termine a causa della sua morte nel 1963.

A papa Giovanni XXIII succedette Paolo VI, disposto a portare avanti l’eredità del suo predecessore. Nel 1967 Paolo VI promulgò un documento chiamato “Populorum progressio”, in cui si criticavano le conseguenze del sistema capitalista nei paesi più poveri; come le regioni dell’America Latina, dell’Asia e dell’Africa.

Nell’agosto di quello stesso anno, un gruppo di 18 vescovi guidati dal vescovo brasiliano Helder Cámara, redasse un documento che sosteneva le idee stabilite da Paolo VI nella Populorum progressio; in seguito fu tradotto e distribuito, considerato il testo che diede inizio al Movimento Sacerdotale per il Terzo Mondo (MSTM).

Nonostante il grande sostegno che questo movimento ha ottenuto, ha avuto anche conseguenze disastrose per i suoi rappresentanti; Ritenevano giusto e necessario che le persone usassero la violenza per difendersi dai loro oppressori. In conseguenza di ciò molti rappresentanti della chiesa furono perseguitati e uccisi, altri dovettero andare in esilio. Il movimento termina ufficialmente nel 1973.

Trinitaria

L’Ordine Trinitario o Ordine della Santissima Trinità e dei Prigionieri, era una congregazione religiosa fondata da Juan de Mata in collaborazione con Félix de Valois; approvato nell’anno 1198 da papa Innocenzo III.

L’obiettivo di questo ordine era di liberare e redimere i prigionieri che erano sotto il potere dei musulmani, attraverso metodi che non prevedevano armi; A quel tempo (fine del XII secolo) era presente l’ascesa delle Crociate, un sistema violento che cercava di mantenere l’ordine nel cristianesimo.

Tuttavia, i rappresentanti dell’Ordine Trinitario stabilirono una nuova alternativa pacifica per la redenzione attraverso il Vangelo. Questo piano consisteva nel mendicare in tutta Europa; risorse economiche che sarebbero destinate all’acquisto di prigionieri in terre musulmane. Quindi questi prigionieri furono portati in terre sante per liberarli e iniziarli al cristianesimo.

Il successo e l’estensione di questo Ordine in tutta Europa fu impressionante; Tuttavia, alla fine del XV e XVI secolo, molti aspetti di questo ordine furono trascurati e deteriorati, motivo per cui è necessario attuare una riforma.

Viene applicata la riforma spagnola di Juan Bautista de la Concepción e l’ordine è diviso in due rami: scalzo e calzaturiero. I Trinitari scalzi corrisponderebbero a tutti quei religiosi che seguirono la riforma di questo Ordine Trinitario.

Oggi il Barefoot Order esiste ancora, ma il suo scopo è diverso; Invece di rilasciare i prigionieri dei musulmani, quelli che stanno per perdere la fede in Dio, a causa della persecuzione religiosa che esiste in alcuni paesi, se ne vanno.

Tridentino

La Messa tridentina è il nome ufficiale del rito romano praticato nelle chiese cattoliche. Il Concilio di Trento fu l’accordo che stabilì definitivamente questo rito e ne approvò l’estensione alla chiesa latina; da questo concilio ecumenico deriva anche il termine “tridentino”.

Dall’anno 1570, papa Pio V fu incaricato di pubblicare le prime edizioni tipiche di questo rito cattolico, secondo le linee guida stabilite dal Concilio approvato.

Poi fino al 1962 vari Papi introdussero alcune modifiche ai testi di Pio V; ammettere nelle chiese latine l’uso del Messale Romano di Giovanni XXIII; secondo le dichiarazioni della lettera apostolica di Benedetto XVI.

Tiatira

La Chiesa di Tiatira era una delle 7 chiese dell’Apocalisse; il Signore ha inviato un messaggio a ciascuno di loro, secondo l’elemento significativo che li ha caratterizzati. Nel caso di Tiatira, la sua chiesa fu rimproverata per aver tollerato i peccati della sua falsa profezia Jezebel.

Tiatira era una piccola città situata in una valle, non era un centro culturale o religioso ma la sua attività commerciale era importante. A causa del commercio, si formarono varie corporazioni, che generalmente non rappresentano una minaccia, ma a quei tempi i membri di questi gruppi idolatravano altri dei.

Le persone che si univano a queste corporazioni, dovevano partecipare a banchetti che avevano motivo di offrire ai loro idoli; inoltre, dovevano far parte di riti che includevano atti immorali come la fornicazione. Coloro che si opponevano all’adempimento non avevano diritto al commercio.

Tuttavia, non erano questi i peccati che provocavano l’ira di Dio, in realtà era la donna malvagia che guidava la Chiesa di Tiatira; Jezebel, una falsa profezia che incoraggiava il popolo a commettere atti pagani con la giustificazione che tutti erano già stati perdonati.

L’errore che aveva fatto questa chiesa era la tolleranza che mostrava nei confronti della donna che portava tutto il popolo al peccato; Non era semplicemente una persona che cercava di corrompere gli altri, era qualcuno con autorità nella chiesa che aveva il potere di profetizzare.

Salonicco

La popolazione di Salonicco durante il I secolo apparteneva a diversi culti e adorava varie divinità; La confluenza di tante divinità rappresentava un problema per l’annuncio evangelico, soprattutto perché queste religioni erano accettate e praticate dallo Stato, anche le autorità dovevano appartenervi come segno della loro fedeltà.

Ciò rese difficile il compito di Paolo nel suo viaggio verso Tessalonica; Riuscì a predicare solo per tre settimane a ebrei e gentili, ma poi fuggì a Berea a causa della persecuzione che si era scatenata contro di lui.

Questa situazione continuò fino a quando il cristianesimo fu chiamato come religione ufficiale dell’Impero Romano nell’Editto di Tessalonica. Successivamente fu stabilito un arcivescovado nella città di Tessalonica e la chiesa di Santa Sofia fu istituita come sua cattedrale.

Regno universale di Dio

La Chiesa Universale del Regno di Dio, abbreviata in IURD, è stata fondata in Brasile nel 1977 sotto la dottrina della chiesa cristiana carismatica evangelica. Il fondatore e leader di questa organizzazione religiosa è Edir Macedo Bezerra.

Macedo è un vescovo brasiliano che è riuscito a fondare templi in ogni continente, vendere più di 10 milioni di libri e possedere la multimilionaria società televisiva RecordTV. Allo stesso tempo, è stato coinvolto in affari politici come campagne elettorali, e in altre occasioni si sono speculate sulla sua partecipazione ad affari illegali.

All’inizio questa chiesa non aveva le risorse per affittare un luogo adatto alle sue cerimonie; Il pastore Edir Macedo non ha avuto altra scelta che predicare per strada, in particolare nel giardino di Meier a Rio de Janeiro. Tuttavia, a questi piccoli raduni si unirono sempre più persone.

Nel tempo si è reso necessario affittare locali più ampi, con una capienza di 2.000 persone; In parte, questa popolarità veniva raggiunta grazie al lavoro del nome “operai” che gli aspiranti pastori di questa chiesa ricevevano. Successivamente, Edir ha iniziato a utilizzare i media ed è stato in grado di aumentare rapidamente il suo numero di follower.

Così, in meno di 30 anni, lo IURD aveva già circa 9.000 fedeli nel solo Brasile ed era riuscito a fondare templi in altre nazioni come l’Africa e gli Stati Uniti; templi che secondo le dichiarazioni dei rappresentanti di questa chiesa, sono stati possibili grazie alle collaborazioni volontarie e disinteressate dei loro fedeli.

Cattolico veterano

La Chiesa Vetero-Cattolica affonda le sue radici nel Concilio Vaticano I tenutosi tra il 1869 e il 1870. In questo incontro la Chiesa Cattolica concordò e stabilì l’infallibilità papale; una dottrina che non fu accettata da molti cattolici in Austria, Svizzera, Germania e Polonia.

Questi paesi in disaccordo rispettavano l’autorità del Papa come Vescovo di Roma, ma non si preoccupavano che una sola persona avesse la capacità di definire le questioni religiose.

Fu allora che questa disputa provocò la separazione di varie chiese cattoliche dall’autorità del Papa, con l’appoggio di Elias C. Lubvman; uno storico del cristianesimo primitivo che ha svolto un ruolo importante nello sviluppo di questa denominazione cristiana.

I membri di questa chiesa erano chiamati vetero-cattolici o vetero-cattolici e dalla sua fondazione sono rimasti sotto l’organizzazione dell’Unione di Utrecht.

Quanto alla dottrina antico-cattolica, essa presenta alcune consuetudini del tutto estranee alla posizione dottrinale della Chiesa cattolica; per esempio il celibato clericale non è obbligatorio per i cattolici veterani, accettano il matrimonio alla pari, ammettono figure femminili nell’ordinazione sacerdotale e non credono nell’immacolata concezione di Maria.

Wesleyan

La Chiesa Wesleyana si basa sulle fondamenta del movimento Wesleyano o Metodista, guidato da John Wesley nel XVIII secolo. Per quanto riguarda gli antecedenti che spiegano l’emergere della Chiesa Wesleyana che conosciamo oggi; abbiamo l’organizzazione della prima Chiesa Episcopale Metodista nell’anno 1784.

Nel 1843 si tenne un convegno finalizzato alla creazione della Wesleyan Methodist Connection of America, una rinnovata chiesa libera dalla schiavitù ed episcopata. Anni dopo, sotto questa denominazione, i Wesleyani promulgò il principio della “Santificazione”.

La rinascita che la santificazione aveva costretto i rappresentanti della Connessione a creare un’istituzione più formale, una vera chiesa. Fu allora che emerse la Wesleyan Methodist Church of America nel 1947, sotto la supervisione del leader della denominazione e del consiglio di amministrazione.

Poco dopo, fu costituita la Chiesa della Santità Pellegrina, sotto lo stesso principio di Santificazione che aveva partecipato alla nascita della Connessione Metodista Wesleyana.

Infine, con l’obiettivo di promuovere l’unione e la cooperazione delle persone di santità; nel giugno dell’anno 1968 la Chiesa della Santità dei Pellegrini e la Chiesa Metodista Wesleyana si unirono dando origine alla Chiesa Wesleyana.

Mennonita

La chiesa mennonita è un ramo del cristianesimo legato all’anabattismo, una tendenza religiosa emersa durante il protestantesimo o la Riforma radicale attuata in Europa durante il XVI secolo, a causa della corruzione che esisteva nella Chiesa cattolica romana.

Le persone che facevano parte di questa comunione non erano d’accordo al battesimo dei bambini, perciò furono chiamate dapprima “anabattiste”; quando la guida spirituale passò a Menno Simons, i seguaci di questa dottrina cominciarono a chiamarsi “Mennoniti”.

Oggi persistono pochi mennoniti fedeli: la maggior parte pone maggiore enfasi sulla cultura e sulle regole che sulla fede in Cristo; nel frattempo altri hanno disubbidito ai comandamenti di Dio.

Ortodosso

La Chiesa cattolica apostolica ortodossa è una comunità cristiana nata nel 1054, dopo che alcune chiese esistenti furono divise dalla giurisdizione romana. La parola “Ortodosso” si riferisce alla stretta osservanza dei principi stabiliti da una dottrina, pertanto questa Chiesa mantiene inalterato il credo originario.

La Chiesa ortodossa si oppone alle congetture che la Chiesa romana ha stabilito, come l’esistenza di un purgatorio; Secondo le sacre scritture dopo la morte le anime attendono un Giudizio Finale, ma non frequentano un purgatorio dove saranno mondate dai loro peccati.

Anglicano

La Chiesa anglicana è come viene chiamata la Chiesa ufficiale d’Inghilterra. Sorge nell’anno 1534 dopo che il re Enrico VIII emanò un Atto di Supremazia, che diede a lui e ai suoi successori l’autorità di agire come capo supremo della Chiesa; fu allora che separò l’Inghilterra dalla giurisdizione romana. Attualmente questa chiesa ha più di 90 milioni di membri ed è sotto la comunione dell’Arcivescovo di Canterbury.

Questa Chiesa mantiene la dottrina stabilita da Gesù Cristo e dai dodici apostoli, e riconosce solo i Concili anteriori allo scisma d’Oriente del 1054. Riguardo alle sue differenze con il cattolicesimo, evidenzia l’inesistenza del celibato sacerdotale, del sacerdozio femminile e il riconoscimento due dei sette sacramenti: l’eucaristia e il battesimo.

Leggi anche:

Esta entrada también está disponible en: Español (Spagnolo) English (Inglese) Deutsch (Tedesco) Français (Francese) Nederlands (Olandese) Italiano