Vai al contenuto

Significato del colore nella Bibbia

  • di

Significato del colore nella Bibbia: rosso, nero, bianco, arancione, verde, giallo, marrone, blu, viola, argento, scarlatto.

Se chiedi a qualcuno esperto nel campo della psicologia, ti dirà che ogni colore ha un significato nella vita. I significati di questi colori variano a seconda da dove è stato derivato il loro significato. Ad esempio, il significato del colore nell’arte potrebbe essere diverso dal significato dello stesso colore nella Bibbia. In questo articolo esploreremo i significati di alcuni colori secondo la Bibbia.

Significato del colore nella Bibbia: rosso, nero, bianco, arancione, verde, giallo, marrone, blu, viola, argento, scarlatto.
  • Save
Significato del colore nella Bibbia: rosso, nero, bianco, arancione, verde, giallo, marrone, blu, viola, argento, scarlatto.

Rosso

Significato del colore nella Bibbia: Secondo la Bibbia, il colore rosso è associato all’umanità. Oudem è una parola ebraica che significa argilla rossa. Questa parola suona familiare ad Adamo, il primo uomo creato dalla polvere.

Il colore rosso nella Bibbia è anche associato al sangue. Tale sangue è stato utilizzato in vari sacrifici rituali nella Bibbia. Il sangue rosso è stato creato per purificare le persone dai loro peccati nella maggior parte dei casi. Un esempio è il sangue rosso che è stato imbrattato sulle porte degli israeliti durante le piaghe in Egitto. Pertanto, il sangue aveva lo scopo di proteggere gli israeliti dall’angelo della morte, il che mostra che era un modo per redimere le persone dal peccato.

Nero

Il nero è un colore che è sempre stato usato per simboleggiare la morte e il male. Secondo la Bibbia, un cuore pieno di peccato ha creato una macchia nera che gli esseri umani non possono redimere da soli. Ci vuole solo la potenza di Dio per redimere le persone da tale peccato. Il colore è un simbolo dell’oscurità della morte per cui le persone sarebbero separate dalla gloria di Dio non a meno che non si pentissero dei loro peccati e accettassero il dono della salvezza di Dio.

Il colore nero è usato anche nella Bibbia per rappresentare il lutto e il giudizio. Un giorno nero è considerato un momento in cui Dio ha rimosso il Suo favore dal popolo. Un esempio è un’oscurità che si è verificata durante la crocifissione di Gesù Cristo. Il mondo intero divenne oscuro, e questo era uno spettacolo che Dio aveva rimosso il Suo favore dalle persone che avevano crocifisso suo figlio.

Bianco

Il bianco nella Bibbia è un colore usato per simboleggiare purezza, rettitudine e santità. Il colore descrive anche il cuore di un individuo dopo che i suoi peccati sono stati purificati. Quando il sangue di Gesù fu usato per purificare i peccati delle persone, la Bibbia indica che il cuore delle persone divenne bianco come la neve.

Nella Bibbia, le vesti bianche si riferiscono a un segno di santità. Un esempio è una donna che sanguinava da 12 anni ma fu guarita quando toccò la veste bianca di Gesù. Questa situazione mostra la santità e la potenza di una veste bianca.

arancione

Il colore arancione nella Bibbia è considerato il colore del fuoco e della presenza di Dio. Per esempio, quando Mosè vide un roveto ardente, il fuoco era arancione. Nel roveto ardente, Mosè ebbe un incontro con Dio e gli fu comandato di salvare i figli d’Israele dall’Egitto. Pertanto, il colore arancione rappresenta il potere e come Dio può apparire all’uomo.

Dato che l’arancione è il colore del fuoco, può anche significare l’inferno. Secondo la Bibbia, l’inferno sarà pieno di enormi fiamme che ardono continuamente. Pertanto, quando un individuo sta pensando all’inferno, deve immaginare un buco pieno di fiamme arancioni.

Verde

Secondo la Bibbia, il verde è un simbolo della natura e delle piante. Pertanto, è una rappresentazione della vita, del rinnovamento e del restauro. La maggior parte delle profezie nella Bibbia parlava della vita nelle piante come metafora per rappresentare la presenza di Dio nel cuore degli esseri umani.

Le profezie che utilizzavano vegetazione morta mostravano che Dio si era allontanato dal cuore di un individuo. La vegetazione morta non è più verde e la sua vita è scomparsa. Il decadimento nella Bibbia era correlato alla conseguente perdita di vite umane e, in tal caso, la presenza di Dio non era più un fattore.

Un esempio di verde nella Bibbia è l’albero delineato nei Salmi. La Bibbia paragona una persona benedetta a un albero piantato vicino a un fiume. Un tale albero è sempre verde perché ha tutte le risorse necessarie per mantenerlo verde. Pertanto, se un individuo è pieno della presenza di Dio, la sua vita sarebbe libera da sfide. L’individuo sarebbe pieno di abbondanza in tutto ciò che fa nella vita.

Giallo

Il colore giallo può essere correlato al colore dell’oro menzionato in molte aree della Bibbia. L’oro era considerato uno dei metalli più preziosi e la valuta più apprezzata. Enormi quantità di oro furono date in cambio di protezione durante la guerra. Pertanto, il colore simboleggia il popolo eletto di Dio e la purezza. Se Dio scegliesse un individuo, vincerebbero le battaglie.

Il colore giallo è anche usato per mostrare la santità e la divinità di Dio. La maggior parte degli oggetti d’oro furono messi da parte per essere usati per il servizio di Dio. Un esempio è l’Arca dell’Alleanza e il tempio di Salomone. Anche gli oggetti usati nei tabernacoli erano realizzati in oro puro. Un altro esempio è che le strade del paradiso saranno ricoperte d’oro. L’oro è giallo, il che dimostra che il giallo è il colore della santità.

Marrone

Il colore marrone nella Bibbia si riferisce alla fine delle stagioni, alle persone, alla stanchezza, all’orgoglio e agli stracci. Il colore è un simbolo del focolare. Durante il periodo della creazione, l’universo era nero e vuoto. Pertanto, Dio creò i cieli e la terra. La terra secca e bruna era separata l’una dall’altra dagli oceani. Pertanto, il colore marrone potrebbe simboleggiare il potere di creazione di Dio.

Il colore marrone era anche il colore della veste di un monaco. Pertanto, il colore simboleggiava l’umiltà di Dio e le sue connessioni con le persone e le cose comuni. Quando Salomone danzò per Dio, indossava un sacco marrone. Questo mostra che il colore marrone è un colore di onore e umiltà perché Salomone era ricco. Tuttavia, ha scelto di essere umile davanti agli occhi di Dio indossando un sacco marrone.

Blu

Il colore blu ha un’enorme connessione con i cieli e Dio. Il cielo è considerato la porta del paradiso, e quindi il colore blu è un segno di speranza e fedeltà di Dio. Rappresenta anche la grazia e la verità di Dio. Tonalità chiare del colore blu sono state utilizzate per rappresentare varie figure bibliche come Maria, la madre di Gesù.

Il colore blu nella Bibbia rappresenta anche la regalità. In molte occasioni, il colore veniva usato per realizzare abiti reali. Il colore veniva usato anche per tessere gli abiti dei sacerdoti e le tende per i tabernacoli. Questo mostra che il blu era anche un colore d’onore a Dio.

Viola

Il viola era considerato uno dei colori più preziosi nell’antichità. Il colore era riservato solo al sacerdozio e ai reali, dato il suo valore. Le persone che indossavano abiti significati del colore viola erano molto onorate nella società. Queste persone erano tra i ricchi e ricevevano meriti speciali nella società. Quando indossati dai sacerdoti, gli indumenti dovevano essere indossati solo in occasioni speciali quando erano in comunicazione con Dio. Pertanto, il colore viola era anche usato per rappresentare l’onore a Dio.

D’argento

L’argento era uno dei metalli più preziosi usati in vari ambienti della Bibbia. L’argento potrebbe non essere stato prezioso come l’oro, ma ha comunque mantenuto un livello sostanziale di valore. L’argento era usato per fabbricare armi o strumenti speciali e come forma di valuta. Pertanto, il colore significava la raffinatezza di Dio. Il metallo è stato utilizzato per rimuovere le impurità, che possono essere paragonate alla capacità di Dio di rimuovere le impurità nella vita delle persone. In questo caso, le impurità significavano peccati.

Il colore argento è il simbolo di come Dio raffinerebbe i cuori delle persone e le renderebbe devote a servirlo. Se un individuo si pente dei propri peccati, significa che Dio accetterebbe il pentimento e farebbe in modo che le persone lo usassero per il suo scopo. Il suo scopo è che le persone lo adorino e vivano una vita retta. Tale può essere raggiunto solo attraverso il pentimento, il perdono dei peccati e la salvezza.

Scarlatto

Scarlet ha significati diversi nella Bibbia a seconda del contesto in cui è stato utilizzato. Il colore può essere abbinato al rosso nell’interpretazione delle impurità e del peccato. Nella maggior parte dei casi, la Bibbia si riferisce ai peccati come scarlatti. Sono considerati un’impurità che il sangue di Gesù può lavare.

Scarlet è stato anche usato per riferirsi alla santità o alla regalità in altri contesti. Un filo scarlatto veniva usato per realizzare le vesti dei sacerdoti. I sacerdoti indossavano le vesti quando servivano Dio, il che rende lo scarlatto un colore di santità. Quindi il colore veniva usato anche per realizzare gli abiti reali.

I colori avevano significati diversi nella Bibbia. Un particolare colore può avere più di due significati, a seconda del contesto in cui è stato utilizzato. Tuttavia, la maggior parte dei colori ha lo scopo di onorare Dio e mostrare purezza e rettitudine. Alcuni di questi significati sono applicabili anche nella vita di oggi e danno più significato alle persone. La prossima volta che cerchi il significato di un colore particolare, dovresti anche considerare il suo significato biblico.

Leggi anche:Colore nero significato feng shui, usi

Esta entrada también está disponible en: Deutsch (Tedesco) Norsk bokmål (Norvegese Bokmål) Dansk (Danese) Español (Spagnolo) Suomi (Finlandese) Français (Francese) Nederlands (Olandese) English (Inglese) Italiano Polski (Polacco) Svenska (Svedese)

Share via
Copy link
Powered by Social Snap