Karma karma significato

  • di
Karma, significato
  • Save

Karma, karma significato, che significa, che cos’è, la legge di causa ed effetto, karma nella Bibbia, nell’amore e nel dharma; Esempi, nel tema natale, gruppo negativo, in psicologia, yoga, numero 7, nel buddismo.Tutti ad un certo punto della nostra vita abbiamo sentito parlare di karma o, al contrario, della legge di causa ed effetto. Ma conosciamo davvero il significato di questa parola?

Senso

Il karma è una rappresentazione simbolica delle conseguenze delle nostre azioni (positive e negative); è un’energia trascendentale e cumulativa che deriva dal nostro comportamento. Si dice che nella nostra prima incarnazione abbiamo l’opportunità di imparare dall’esperienza; l’obiettivo è diventare brave persone e per questo dobbiamo sapere con cosa abbiamo a che fare. Siamo liberi di vivere come vogliamo, ma l’energia che si genera durante questi atti si accumulerà progressivamente e determinerà la direzione della nostra vita.

Una vita non basta per pagare il prezzo di tutte le nostre azioni. È per questo motivo che le prossime reincarnazioni saranno il risultato del nostro passato; in essi possiamo assumere le conseguenze del nostro comportamento, trovare il pentimento e muoverci verso una vita migliore.

Perché questa legge si adempisse, furono stipulati dodici principi; che dobbiamo tenere a mente per poter dare un corretto orientamento alle nostre azioni, parole e pensieri. Il karma è azione, fisica o mentale, individuale o compiuta da un gruppo, e ogni azione ha una conseguenza.

Karma innamorato

Le leggi del karma sono legate all’amore? Sì e forse nel modo che meno te lo aspettavi. Se hai ferito emotivamente una persona in passato, la tua infelicità con il tuo attuale partner sarà proporzionale al danno che hai causato. In generale, le brutte esperienze che hai in amore saranno il risultato dei tuoi errori nelle relazioni passate.

Questi tipi di relazioni sono chiamate “karmiche” ed è necessario che tutte quelle persone che hanno commesso errori con i loro precedenti partner le sperimentano. Lo scopo di questi collegamenti negativi è fornire una lezione di vita; Identificare i tuoi errori nella tua condizione attuale ti permetterà di modificare il tuo comportamento e ottenere benefici positivi.

Un modo per sapere che stai vivendo una relazione karmica è identificare i circoli viziosi. Quelle situazioni che si ripetono più e più volte con persone diverse hanno uno scopo nella tua vita; Fino a quando non potrai assumerti la responsabilità delle tue azioni, continueranno a perseguitarti.

Se credi ancora che la tua sfortuna in amore sia dovuta a un’opera del destino, ti consigliamo di approfondire un po’ le tue azioni passate. Se non riesci a identificare alcuna circostanza significativa, è probabile che tu stia pagando per qualche errore di un’altra vita attraverso la reincarnazione.

Possiamo cambiare il nostro Karma?

Gli esseri umani, secondo le leggi della natura, devono pagare per tutte le loro azioni sbagliate, ma quando si sintonizzano con Dio attraverso tecniche di meditazione e ricordano l’immagine perfetta dentro di loro, allora, realizzando la loro divinità, non hanno bisogno di soffrire per la loro passato umano di errori.

Ma se si identificano di nuovo con la loro umanità non perdonando gli altri, allora di nuovo si sottomettono ad essere governati dall’esigente legge del karma. Il karma può anche essere cambiato attraverso l’intervento di un maestro realizzato che è libero dal karma.

Karma e Dharma

Non si può parlare di karma senza fare riferimento al Dharma, poiché è la dottrina che permette il compimento del primo. Tuttavia, dobbiamo saper distinguere il significato di entrambi; quando si tratta di termini relativi alle azioni e al loro effetto, i loro concetti sono spesso confusi. La confusione ci rende difficile trovare la verità assoluta.

Le religioni di origine indiana come il buddismo, l’induismo, il giainismo e il sikhismo hanno la convinzione che il Dharma riguardi la nostra missione nella vita. Pertanto, il percorso che dobbiamo seguire per raggiungere il nostro obiettivo sarà disegnato dal Dharma; ci fornirà anche gli strumenti necessari per compiere il nostro destino.

Dal momento della nascita viene assegnato il Dharma; Sulla base della nostra cultura, credenze, paese di origine, famiglia e altri fattori, verranno determinate le ragioni per cui siamo stati inviati nel mondo. Questo non è vero solo negli esseri umani; anche gli elementi della natura hanno un Dharma, per esempio la funzione del Sole di fornirci la sua luce.

Ma come è esattamente correlato il Karma al Dharma? In termini generali, per compiere la nostra missione sulla Terra, stabilita attraverso il Dharma, possiamo o non possiamo usare risorse etiche. Tuttavia, intraprendendo azioni negative o dannose per altre persone, il karma sarà responsabile per noi di pagare per il nostro cattivo comportamento

karma di gruppo

Quando ci troviamo sotto l’effetto di situazioni sfavorevoli che non concordano con i nostri fatti, è normale che ci chiediamo: Perché io? Perché sta succedendo proprio a me? La nostra ignoranza riguardo a questo problema non ci permette di interpretare che siamo legati a un karma di gruppo.

Nascere in una certa nazione, appartenere a una razza, essere associati a un gruppo con una specifica ideologia, può essere sufficiente per subire le conseguenze a cui quell’entità di gruppo è predestinata.

Quando moriamo dimentichiamo chi siamo, ma l’Universo si occupa di condurci al luogo a cui apparteniamo; Secondo lo stato vibratorio, quelli simili sono raggruppati nello stesso gruppo per ricordare la loro essenza. Pertanto, se ciò che è stato seminato da quel gruppo di persone è stato simile, nella loro prossima vita raccoglieranno lo stesso.

Un chiaro esempio sarebbero le nazioni che sono state coinvolte in guerre, conflitti mondiali o civili. Le situazioni attuali in alcuni paesi possono essere il risultato di un fardello del passato che le persone che appartengono a quel luogo devono pagare.

Il karma di gruppo può riflettersi anche nelle famiglie per vari motivi; Uno di questi è quando c’è un odio profondo verso qualcuno, che induce quella persona a reincarnarsi nella prossima vita come un parente per dissolvere quel sentimento. Molte volte gli altri membri del nucleo familiare sono colpiti durante il processo.

Il karma può anche influenzare un gruppo di persone, come una religione, un paese o persino un pianeta, a seconda del karma della maggioranza del gruppo. Un paese può essere conquistato, o avere siccità o carestie, perché quello era il karma generale del gruppo, anche se alcuni non avevano quel karma. Se coloro che non hanno quel karma hanno un forte magnetismo per l’evento opposto, potrebbero essere salvati.

Paramhansa Yogananda fa l’esempio di un incidente aereo. Se abbastanza persone su quell’aereo hanno il karma per schiantarsi, l’aereo si schianterà anche se alcuni non hanno il karma per schiantarsi. Ma se una persona ha un magnetismo abbastanza forte da vivere, potrebbe sopravvivere all’incidente o finire senza prendere quel volo.

Come ci liberiamo del Karma?

Pochissime persone si rendono conto di quante delle loro azioni e desideri sono generati dal karma passato. Credono di agire per libero arbitrio, ma invece agiscono con abitudini sepolte nel profondo del loro subconscio da molte vite passate.

La via d’uscita da questo ciclo è rinunciare alla falsa nozione che si dimostri la libertà dando libero sfogo ai propri desideri. Sintonizzandosi sull’infinita saggezza dietro la legge karmica, si accetta Dio e la sua guida dall’interno, piuttosto che essere guidati dal desiderio. Più si vive guidati dall’interno, maggiore è il controllo sugli eventi esterni della vita.

Finché si agisce con la guida divina invece che con l’ego, non accumulerà più karma e alla fine si dissiperà.

Karma nella Bibbia

Karma è un termine coniato dalle religioni orientali; Ritengono che l’intenzione delle nostre azioni causerà conseguenze positive o negative, in questa o in una delle nostre vite successive. Cioè, l’effetto del karma potrebbe non essere immediato, ma in qualsiasi momento saremo puniti o ricompensati per i nostri meriti.

Ma dal punto di vista della Bibbia, questo concetto non è compatibile con la fede cristiana per una serie di ragioni. Soffrire di calamità dovute alle nostre cattive azioni è una delle teorie che non sono accettate dalla Chiesa cattolica; tutte le persone che mostrano segni di pentimento e fede verso Dio saranno perdonate per i loro peccati.

D’altra parte, il cristianesimo non crede in una forza invisibile che mantenga l’ordine dell’esistenza. Solo la volontà di Dio rende possibile l’origine delle cose, il loro compimento e permanenza in questo mondo. Pertanto, credendo nelle energie trascendentali come il karma e la legge di attrazione, dubiteremmo dell’opera di Dio.

Per quanto riguarda la reincarnazione, il karma afferma che entriamo tutti in un cerchio infinito di vite; la qualità di ciascuno dipenderà dal nostro comportamento nel precedente. Ma secondo Ebrei 9:27, l’uomo muore una sola volta e poi sarà sottoposto a un giudizio finale. Cioè, la possibilità della reincarnazione è impossibile secondo la Bibbia; Inoltre, dopo il giudizio finale non avremo seconde possibilità.

Esempi

Per mostrare che non dobbiamo necessariamente soffrire per tutta la vita per ciascuna delle nostre cattive azioni, come stabilisce il karma, mettiamo in evidenza i tempi in cui Dio ha concesso il perdono a persone che non credevano di meritarlo.

Un esempio descritto nella Bibbia è stato l’adulterio commesso da Davide, il secondo re d’Israele. Dopo che questo personaggio commise un tale peccato, il profeta Natan, seguendo gli ordini di Dio, rivelò a Davide che il figlio frutto di quella relazione sarebbe morto.

Fu allora che il Re rifletté sulle sue azioni e il pentimento entrò nella sua vita; Ha mostrato a Dio il dolore che ha provato per averlo deluso, gli ha chiesto compassione e di intervenire nella sua vita. Questo simbolo di umiliazione ha concesso il perdono di David God.

Un altro esempio è la vita di Maria Maddalena; Nonostante questa donna fosse una peccatrice, a causa dell’ufficio che ricopriva, mostrò profondo pentimento nei confronti di Gesù lavandogli i piedi in casa di alcuni farisei. Questa dimostrazione di fede è stata ricevuta da Dio e decide di perdonarla per tutti i suoi peccati.

Nel tema natale

La carta astrale, o anche chiamata carta natale, è una risorsa che gli astrologi usano per collegare la personalità ai vari aspetti della vita di una persona. Ti sei mai chiesto perché ti comporti in un certo modo? Conoscere il tuo tema natale può darti una spiegazione a questa domanda.

Oltre a ciò, questo strumento ha altre funzioni legate alla vita passata delle persone.Di cosa si tratta? Dalle informazioni karmiche; Attraverso questa interpretazione, l’astrologo è in grado di determinare l’influenza delle esperienze passate sul percorso attuale della persona. In altre parole, il tema natale orientato alle informazioni karmiche di una persona, è in grado di rivelare gli errori commessi nelle vite passate per poter agire su di essi.

Alcuni astrologi credono che il tema natale di una persona sia il risultato delle sue vite precedenti; Il suo studio ci aiuterebbe a comprendere l’origine degli ostacoli che bloccano determinate situazioni della nostra vita, a essere consapevoli dei nostri errori ea stabilire soluzioni efficaci.

Come possono gli astrologi determinare che il karma si sta manifestando nella vita di una persona? Attraverso il movimento degli Astros nel suo tema natale. Quando i pianeti si muovono nella direzione opposta, si dice che si ritirino; pertanto, si collegheranno con una vita precedente per suscitare situazioni in sospeso.

La Bibbia fa riferimento al karma nel libro dei Galati quando dice: “Non lasciarti ingannare; Dio non si beffa: perché qualunque cosa l’uomo semina, anche mieterà”. Se semini male, raccoglierai male sotto forma di sofferenza. E se semini bontà, raccoglierai bontà sotto forma di gioia interiore.

Ogni azione, ogni pensiero, produce le proprie ricompense corrispondenti. La sofferenza umana non è un segno dell’ira di Dio con l’umanità. Piuttosto, è un segno dell’ignoranza dell’uomo della legge divina. Il karma è il modo in cui Dio ci insegna.

Alternativa

Quasi tutti hanno sentito parlare di karma. Alcune persone pensano che sia quasi destino.

Ma ti sei mai fermato a pensare cosa significhi veramente Karma?

La verità è che la maggior parte di noi commette errori. E questo malinteso non aiuta nessuno di noi.

Quando capisci veramente cosa significa Karma, può essere usato come un potente strumento per lo sviluppo personale.

Di seguito spiegheremo esattamente cos’è il Karma e poi vedremo come puoi usare questa filosofia per darti più libertà e controllo sulla tua vita. Il karma non ha nulla a che fare con il “destino”. Se fai qualcosa di negativo, non significa che ti debba succedere qualcosa di negativo per “associarlo”.

Il karma è in realtà basato sulle tue azioni e sui tuoi pensieri in ogni momento.

La parola “karma” significa “azione”, non “destino”. Nel buddismo, il karma è un’energia creata da un’azione deliberata, attraverso pensieri, parole e azioni. Stiamo tutti creando karma ogni minuto e il karma che creiamo ci influenza ogni minuto.

È comune pensare al “mio karma” come a qualcosa che hai fatto nella tua ultima vita che suggella il tuo destino in questa vita, ma questa non è comprensione buddista. Il karma è un’azione, non un risultato. Il futuro non è scolpito nella pietra. Puoi cambiare il corso della tua vita in questo momento cambiando i tuoi atti volitivi (intenzionali) e i tuoi schemi autodistruttivi.

Perché la società tradizionale è così sbagliata riguardo al karma?

Il karma nella cultura pop spesso significa che le persone ottengono ciò che si meritano.

Come sviluppiamo questa visione?

Perché abbiamo questa prospettiva sbagliata che abbiamo bisogno di qualcosa al di fuori di noi stessi per essere felici.

A causa di questa falsa visione, desideriamo trasformare il karma in una sorta di bancomat basato sul nostro comportamento etico e spirituale.

Tuttavia, se riusciamo a lasciar andare questa comprensione della felicità, possiamo vedere che tutto ciò di cui abbiamo veramente bisogno è vivere profondamente nel momento presente con consapevolezza e scoprire la nostra vera natura.

Il karma è semplicemente un’energia. Sono i nostri pensieri e azioni intenzionali. L’energia che generiamo ora e in futuro ci influenzerà. Non ha nulla a che fare con la ricompensa o la punizione. Il karma è imparziale ed è il nostro controllo.

Innaffiare il giardino della mente: come usare il karma come forza guida

“La vita ti darà l’esperienza più utile per l’evoluzione della tua coscienza. Come fai a sapere che questa è l’esperienza di cui hai bisogno? Perché questa è l’esperienza che stai vivendo in questo momento. “- Eckhart Tolle

Il modo migliore per pensare al karma è un’energia che stai creando in ogni momento. Ogni pensiero o azione intenzionale genera questa energia.

Lo sentiamo ogni giorno e non viene conservato per punizioni o ricompense future.

Tuttavia, se reagisci sempre con rabbia, stai condizionando la mente alla rabbia. Allo stesso modo, reagendo alle cose con pace e calma, stai condizionando la mente alla pace e alla calma.

Tutte queste qualità, come rabbia, scontento, gioia, armonia, ecc., possono essere viste come fiori e semi da cui germogliano.

Quando nasciamo, tutte queste qualità mentali ed emozioni sono semi. Ora immagina questi semi che riposano nel giardino della tua mente e vengono costantemente annaffiati o trascurati con i tuoi pensieri intenzionali.

A seconda di ciò che fai, stai innaffiando i semi cattivi o innaffiando quelli buoni. Questi semi possono eventualmente trasformarsi in fiori o possono appassire e morire.

L’importante è rendersi conto che l’energia che diamo a questi fiori è la nostra energia karmica. Vivendo consapevolmente, possiamo osservare questa mente karmica che sta condizionando le nostre menti e iniziare a cambiare il modo in cui reagiamo nella nostra vita quotidiana.

La consapevolezza ci dà la capacità di scegliere quali fiori innaffiare e quali no. Senza consapevolezza, siamo semplicemente reattivi ai modelli di pensiero condizionati.

Quindi, per usare il karma come una forza per il nostro sviluppo personale e spirituale, una forza per un grande bene, devi solo far risplendere la luce della consapevolezza nella tua vita per identificare la tua energia karmica e lavorare per guarire qualsiasi energia karmica che sta causando trattenersi.

Karma negativo

Tradizionalmente le persone hanno associato al karma solo le situazioni più sfavorevoli; pensano che tutto il male che accade loro sia a causa di questa energia. Ma questo non è del tutto vero, le nostre buone azioni possono anche farci ricompensare dal karma.

“Ogni azione porta a una conseguenza” e, a seconda dell’intenzione di tali azioni, i risultati saranno buoni o cattivi. Sulla base di questo, non è corretto dire che c’è karma negativo; Ce n’è solo uno e agirà secondo il nostro comportamento.

Quelle persone che credono di avere un “karma negativo”, dovuto alla presenza di eventi negativi per un lungo periodo di tempo; è necessario che effettuino un’autoispezione, poiché questo fenomeno può essere guidato dall’accumulo di decisioni sbagliate durante le loro azioni.

Ora come possiamo ridurre l’effetto negativo del karma? Per raggiungere questo obiettivo, è essenziale comprendere lo scopo di queste conseguenze negative: insegnarci una lezione. Se ne impariamo, possiamo evitare di commettere gli stessi errori in futuro e migliorare le nostre azioni positive.

Karma in psicologia

Tenendo conto di tutti gli argomenti di cui sopra, come potremmo mettere in relazione il karma con la psicologia? Molto semplice, attraverso le emozioni. In breve, potremmo definire le emozioni come sentimenti che ci permettono di reagire a determinati stimoli; sono meccanismi di difesa naturali che ci permettono di adattarci all’ambiente.

In base alla sequenza di eventi che si verificano nella nostra vita, possiamo manifestare emozioni positive o negative e questo influenza il modo in cui vediamo le cose. Generalmente quando siamo felici ci sentiamo capaci di realizzare tutto ciò che ci prefiggiamo di fare, ma un profondo stato di tristezza può condannarci a decisioni disperate.

Lo stesso accade con la rabbia, un’emozione che può essere molto dannosa in quelle persone che non sono in grado di identificare e regolare questo sentimento nel tempo. Queste persone emotivamente instabili potrebbero manifestare rabbia attraverso aggressività e insulti, che si traduce in una cattiva azione che influenzerebbe direttamente il loro karma.

Causare danni fisici o psicologici a qualcuno a causa di un impulso, non può essere giustificato; al contrario, questa azione innesca una serie di eventi negativi per l’aggressore. Se questo comportamento persiste e diventa una cattiva abitudine, l’individuo entrerebbe in un circolo vizioso di situazioni sfavorevoli, semplicemente non essendo in grado di controllare il grado di intensità della sua rabbia.

Qualsiasi altra emozione che provochi la nostra reazione senza uno stato di coscienza ottimale potrebbe essere sufficiente per prendere una decisione affrettata. E non dobbiamo dimenticare che ogni nostra azione è legata a una conseguenza, positiva o negativa che sia.

Yoga

Nell’attività del Karma Yoga, entrambi i termini si uniscono per riferirsi all’azione disinteressata di servire gli altri. Praticando questo tipo di yoga, basato sulla compassione e sull’amore per l’umanità, le persone diventano sensibili e consapevoli della vita che li circonda.

Fondamentalmente è una tecnica spirituale che ci permette di controllare il nostro ego e di diminuirlo progressivamente; l’obiettivo è poter adempiere al dovere che abbiamo nei confronti dell’umanità, senza pensare a noi stessi. Fare del bene senza alcun attaccamento fisico o mentale, senza la speranza di ottenere qualcosa in cambio, è l’obiettivo principale del Karma Yoga.

Numero 7

In numerologia il 7 ha un significato importante; È stato collegato a livello internazionale alla spiritualità, all’intuizione e al perfezionismo. Quelle persone che vibrano in sintonia con questo numero sono interessate al mondo della ricerca, sono attratte dai viaggi e sono molto attente.

Ma non tutto ciò che riguarda questo numero è buono, ha anche attributi di bassa vibrazione che lo hanno collegato all’effetto karmico. Un esempio è la confusione; Le persone associate a questo numero cercano un significato profondo nelle cose, incontrando spesso una visione confusa delle situazioni, che non permette loro di andare avanti.

D’altra parte, l’instancabile ricerca della perfezione genera circostanze più complesse, che portano anche a uno stato di confusione. In che modo queste caratteristiche sono legate al karma? Nelle vite precedenti, le persone influenzate da questa numerologia non sono riuscite a realizzare progetti, una situazione che porta alla frustrazione e si mantiene nelle vite successive.

Un’altra conseguenza dei pensieri profondi è la solitudine; A causa della costante ricerca del significato della propria esistenza, la persona sarà coinvolta in un egocentrismo in qualsiasi delle sue vite, diventando un vero eremita.

Nel buddismo

La religione buddista assume l’esistenza come uno stato permanente di cambiamento; Chi pratica questa disciplina è in grado di trasformare il proprio io interiore attraverso la conoscenza, le buone abitudini e la meditazione. A sua volta, è una delle filosofie che sostiene l’esistenza del karma e la sua influenza sulle persone.

A differenza di altre religioni come l’induismo, i buddisti non credono che le leggi del karma siano controllate dagli dei; al contrario, affermano che è un’energia che viene dalla natura e che agisce secondo il comportamento e le decisioni delle persone.

Inoltre, i buddisti considerano necessario tenere d’occhio i loro pensieri, poiché è nella mente che hanno origine gli atti. Questo è utile anche per evitare lo sviluppo di abitudini indesiderate, dovute a parole o azioni che si ripetono intenzionalmente, producendo uno stato di inerzia nel futuro.

In conclusione, i buddisti sono certi che attraverso una rigorosa autovalutazione e trasformazione del loro comportamento, saranno in grado di raggiungere uno stato di esistenza completo nella vita attuale e oltre. Inoltre, le conseguenze negative del karma mal condizionato non saranno presenti nella loro vita o in quella dei loro discendenti.

Leggi anche: Donna tigre

Esta entrada también está disponible en: Español (Spagnolo) English (Inglese) Deutsch (Tedesco) Français (Francese) Nederlands (Olandese) Italiano